In Parlamento28 Febbraio 2024 13:25

Trasporti, interrogazione Barbagallo (Pd Camera): su compagnia AeroItalia in Sicilia

Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-02053

presentato da

BARBAGALLO Anthony Emanuele

testo di

Lunedì 26 febbraio 2024, seduta n. 250

BARBAGALLO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

la compagnia AeroItalia in Sicilia avrebbe dovuto rappresentare la concorrenza a Ita e Ryanair e riportare i prezzi a livelli di guardia, ma di fatto si è rivelata un flop: nel giro di pochi mesi ha, di fatto, ridotto i voli su alcune tratte sia dall'aeroporto di Comiso che da quello di Catania;

il Presidente della Regione Siciliana, circa un anno fa, aveva annunciato l'avvento di un vettore che sarebbe comparso anche sui radar di Catania e Palermo;

in sordina, la compagnia pare stia continuando a ridurre il proprio impegno sugli scali della Sicilia orientale;

a pagarne le conseguenze è l'aeroporto di Comiso, dove la compagnia ha previsto di ridurre nei mesi di aprile e maggio, i collegamenti settimanali con Roma da 6 a 4, per Bologna da 3 a 2, per Pisa, salvo imprevisti, 2 a settimana;

anche nello scalo di Catania, dove, a differenza di Comiso, scalo quasi monocolore, vige una certa concorrenza, si intensifica la riduzione dei voli: la frequenza del Fontanarossa-Bergamo scende a bisettimanale, mentre per Fiumicino si partirà tre volte al giorno e non più quattro, e peraltro anche per la stagione invernale si era assistito a riduzioni consistenti per Roma, sia da Catania che da Palermo;

AeroItalia è una delle compagnie a beneficiare dei ristori della regione per aver aderito all'avviso esplorativo sugli sconti per i residenti ma nonostante tutto continua a far registrare i disservizi, tali che, se si prenota un volo, non si sa se si potrà usufruirne; questo è accaduto e continua ad accadere prevalentemente a Comiso, l'unico aeroporto siciliano ad aver chiuso in perdita, per passeggeri, nel 2023 –:

alla luce dei fatti esposti, vista la situazione che si sta prospettando, quali iniziative di competenza intenda assumere per restituire ai siciliani il diritto alla mobilità e al contempo contribuire allo sviluppo dell'isola sotto il profilo infrastrutturale e turistico.
(5-02053)