Politica24 Maggio 2024 11:53

Salva Casa, Salvini: Via libera dal Cdm alla norma. Grande opera di semplificazione e sburocratizzazione

“È un intervento che una volta pubblicato in Gazzetta Ufficiale entrerà nelle case di milioni di italiani in maniera risolutiva e positiva. Taglia i tempi della burocrazia. passiamo per la P.a. dal silenzio rigetto al silenzio assenso che penso sia al passo con la modernità”. Lo ha detto il ministro Matteo Salvini sul Salva Casa in conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Vetrate, tende, verande soppalchi, grondaie, finestre pareti e porte interne. Tutto quello che c’è all’interno della maggioranza della casa degli italiani ha questo problema decennale di una suddivisione dei locali interni. Spero che vada tanta gente in comune a pagare – ha aggiunto Salvini -, sono stimate 4 mln le difformità. Ora il cittadino rientra in pieno possesso del suo bene può rogitare, mutuare. Naturalmente ci sono tolleranze fino al 5%, il superamento della doppia conformità, il silenzio assenso come detto e semplificazioni anche del cambio di destinazione d’uso. Penso sia una grande opera di semplificazione, sburocratizzazione e smobilitazione dei denari e conto con immobili regolarizzati anche di avere un riscontro positivo in termini di costo del mattone. Abbiamo lavorato nove mesi a più mani”, ha detto Salvini che poi ha parlato anche del tema del regolamento di igiene per gli appartamenti: “Oggi 20-22 mq per uno studente fanno gola, quindi in sede di conversione penso ci saranno ulteriori misure di semplificazione”.

Cdm, Salvini: Lo avevamo promesso e lo abbiamo fatto, approvato in Consiglio dei ministri il decreto Salva Casa

Salva Casa, ecco la bozza del provvedimento in vista del CdM – IL TESTO

Salva casa, ora vale il contrario di tutto: con l’ante 67 chi compra con atto corretto si ritrova immobile che risulta abusivo