News24 Aprile 2022 11:35

Rai, Lega: aumento canone serve a pagare Damilano 50 mila euro al mese per spazio di 10 min?

“Come Lega ci poniamo una semplice domanda che sorge spontanea: il paventato aumento del canone Rai servirà per sostenere l’ingaggio spropositato di Marco Damilano? Non si spiega altrimenti l’incoerenza dell’ad Fuortes, che in commissione definiva l’aumento del canone una misura consona e auspicabile per sostenere le casse di Viale Mazzini ma intanto sceglie di strapagare un giornalista esterno invece di valorizzare risorse interne all’azienda. Riteniamo assolutamente inconcepibile la scelta della Rai di ingaggiare a peso d’oro Marco Damilano, con un contratto di circa 50 mila euro al mese per uno spazio televisivo di soli 10 minuti. In questo periodo di difficoltà per i cittadini, l’aumento del canone Rai sarebbe certamente un ulteriore aggravio e motivarlo con la volontà testarda di assumere Damilano sarebbe un vero e proprio schiaffo. Per la Lega questa decisione è completamente fuori luogo e chiederemo chiarimenti in Parlamento”.

Lo affermano in una nota i senatori della Lega componenti della commissione Vigilanza Rai: Giorgio Maria Bergesio, Umberto Fusco, Simona Pergreffi.