In Parlamento5 Giugno 2024 09:58

Pnrr, interrogazione Scutellà (M5S): su stato avanzamento lavori infrastrutturali Calabria

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02915

presentato da

SCUTELLÀ Elisa

testo di

Lunedì 3 giugno 2024, seduta n. 302

SCUTELLÀ. — Al Ministro per gli affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il PNRR, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

nell'ambito del PNRR sono stati programmati in Calabria progetti infrastrutturali per un investimento complessivo pari a 5,23 miliardi di euro;

quasi metà di tale importo riguarda la sola opera della nuova alta velocità, di 2,76 miliardi di euro (1,8 fondi PNRR) che rientra nell'intervento complessivo della Salerno-Reggio Calabria, relativa al lotto 1a Battipaglia-Romagnano;

dai dati elaborati dall'Ance, in Calabria è stato avviato soltanto il 29 per cento dei cantieri a due anni dal termine fissati, a causa delle riprogrammazioni che rallentano il corso di numerosi interventi sui quali le imprese sono già in parte impegnate;

secondo l'autorevole rapporto Ance, le difficoltà nel Mezzogiorno sono dovute nella maggiore presenza di lavori di importo elevato, con lunghi tempi di avvio dei cantieri, e nella presenza dei nuovi progetti che necessitano più tempo sia per programmazione e ripartizione dei fondi che per le fasi di progettazione, affidamento e avvio dei cantieri;

l'unico intervento avviato in Calabria riguarda il raddoppio delle Gallerie Santomarco, finanziato con il fondo complementare;

i progetti infrastrutturali che insistono sulla Calabria hanno subito un notevole ritardo rispetto allo stato di avanzamento previsto;

l'avanzamento dell'elettrificazione della ferrovia jonica doveva essere al 52,5 per cento, ma è fermo al 12,5; l'avanzamento dei cantieri delle ciclovie doveva essere al 74 per cento, ma è fermo al 14 per cento;

l'avanzamento degli interventi di efficientamento energetico di alcuni musei e teatri, doveva essere all'80 per cento, ma è fermo al 40;

il grave ritardo sull'attuazione del PNRR in Calabria è ancora peggiore in termini di valore nel Sud dove il 46 per cento del Mezzogiorno contro il 18 per cento della regione calabrese rappresenta ad avviso dell'interrogante plasticamente il grave disastro dell'amministrazione a guida centrodestra e dell'intera filiera istituzionale;

l'attuazione e definizione dei progetti del PNRR in Calabria rappresenta, non solo per il Mezzogiorno, ma per l'Italia intera, una grande ed irripetibile occasione di sviluppo e di crescita;

i drammatici dati raccolti dall'Ance prefigurano un grave ed epocale fallimento dell'attuazione e realizzazione delle opere del PNRR –:

in che modo si intenda intervenire, per quanto di competenza, per recuperare il ritardo ad oggi accumulato nello stato di avanzamento dei lavori, degli interventi e delle opere del PNRR, definendo tempi precisi, modalità ed efficacia dei mezzi di intervento, nella chiara ed evidente consapevolezza delle difficoltà già enormemente procurate dal ritardo.
(4-02915)