Sostenibilità9 Luglio 2024 17:42

Clima, accordo tra Microsoft e Occidental Petroleum per compensare le emissioni

Roma - Microsoft e Occidental Petroleum hanno firmato un accordo record sui crediti di carbonio del valore di centinaia di milioni di dollari. Occidental, uno dei maggiori produttori di petrolio degli Stati Uniti, venderà 500.000 crediti di carbonio a Microsoft, per una cifra non resa nota, nell'arco di sei anni. Le aziende hanno affermato che si tratta dell'accordo più importante del suo genere e che consentirà a Microsoft di compensare le proprie emissioni pagando Occidental affinché rimuova il carbonio dall'atmosfera e lo stocchi sottoterra. Gli accordi giungono in un momento in cui le Big Tech faticano a contenere il drastico aumento delle emissioni di energia causato dall'espansione dell'intelligenza artificiale.

Microsoft ha dichiarato a maggio che le sue emissioni sono aumentate di quasi un terzo dal 2020, principalmente a causa della costruzione di data center. Anche Google la scorsa settimana ha ammesso che le sue emissioni sono aumentate di quasi la metà dal 2019 a causa della costruzione di infrastrutture ad alta intensità energetica per supportare l'intelligenza artificiale.

Microsoft si è impegnata a essere "carbon negative" entro il 2030, mentre Google si è impegnata a raggiungere zero emissioni nette entro lo stesso anno. Nell'accordo con Microsoft, Occidental prevede di vendere i suoi crediti generati da un processo di estrazione dell'anidride carbonica dall'aria, noto come cattura diretta dell'aria, a un prezzo inferiore al prezzo di mercato di circa 1.000 dollari.