Sostenibilità1 Luglio 2024 10:38

Agrivoltaico, in Sicilia vino ed energia si producono insieme: pannelli verticali tra i vigneti della Cantina Vaccaro

44 kWp di energia tra i vigneti. Oggi in Italia è possibile affiancare la coltivazione della vite e la produzione di energia rinnovabile, salvaguardando l'agricoltura e creando una ulteriore fonte di reddito per gli imprenditori. A creare un impianto davvero innovativo è stata la Sentnet, che a Salaparuta, provincia di Trapani, ha installato pannelli fotovoltaici bifacciali e disposti verticalmente, quindi senza consumo di terreno, tra i vigneti della Cantina Vaccaro. Il vantaggio di questa soluzione è duplice: consumare il 90% di spazio in meno e garantire il massimo rendimento solare.

Non è il primo impianto progettato e realizzato da Sentnet, che a Colfiorito, presso l’azienda agricola La Valletta, a settembre 2023 ha messo in funzione il primo impianto italiano del progetto “Agrivoltaico Open Labs”, promosso su tutta la penisola da Enel Green Power con aziende agricole dei territori ed il coinvolgimento di centri di ricerca, università e startup italiani.

L’altro elemento di grande innovazione di questo impianto riguarda l’acqua: l’impianto di Colfiorito, infatti, è dotato di un sistema di recupero dell’acqua che, attraverso dei convogliatori in acciaio installati proprio sotto i pannelli, viene raccolta in delle canalette e condotta a vasche di raccolta dedicate che poi vengono utilizzate per l’irrigazione delle colture. Questa struttura di raccolta integrata all’impianto migliora anche le prestazioni del fotovoltaico, grazie alla riflessione della radiazione solare sulla superficie dei pannelli, che si traduce in un aumento di produzione. Si tratta di un elemento di sostenibilità che si somma alla produzione rinnovabile e al fatto che, grazie ai pannelli solari verticali, si crea un ombreggiamento del suolo che protegge le colture dai picchi di calore ed evita l’evaporazione con risparmio idrico fino al 20%.

Ma, come detto, tra i pannelli solari non si produce soltanto energia, perché in mezzo vi crescono lenticchie e zafferano di alta qualità, prodotti perfettamente integrati con l’attività dell’azienda agricola “La Valletta” che a Colfiorito si occupa di queste colture da anni. L’impianto rispetta le esigenze delle singole colture e tutte le lavorazioni agricole sono effettuate con macchine standard che trovano lo spazio adeguato tra un filare di pannelli e l’altro. Il primo raccolto è arrivato ad agosto per le lenticchie e ad ottobre ci sarà quello dello zafferano.