Energia21 Maggio 2024 11:38

Vertenza Hera, Femca Cisl: Il 24 giugno nuova giornata di sciopero per i settori con Ccnl gas-acqua, elettrico, chimico e ambiente

“Chiediamo risposte su organici, salute e sicurezza dei lavoratori, appalti e perimetri contrattuali. Senza una reale interlocuzione con l’azienda, la mobilitazione sulla vertenza Hera continua. Le iniziative proseguono con il blocco degli straordinari per un ulteriore mese nel comparto Energia (27 maggio-25 giugno) e la proclamazione di un’altra giornata di sciopero di tutti i settori con ccnl gas-acqua, elettrico, chimico e ambiente, per il prossimo 24 giugno. Minimizzare i risultati dello sciopero dello scorso 6 maggio, dopo 5 mesi di trattativa, non è stato un buon segnale”. Così la Segreteria nazionale di Femca Cisl sul mandato ricevuto dal Coordinamento nazionale Rsu Hera.

 

Le organizzazioni sindacali continuano con le loro iniziative di mobilitazione per un piano straordinario di assunzioni di personale, considerato che il numero degli operativi non risulta sufficiente a garantire il riposo giornaliero di almeno 11 ore nel servizio di reperibilità, ma neanche, nei grandi impianti con turni H24 (Termovalorizzatori, Depuratori e Pronto intervento Gas), i riposi previsti dalla normativa. Inoltre il protocollo in materia di appalti non è stato correttamente applicato in questi anni, soprattutto nel confronto preventivo con i sindacati.

 

“Occorre immediatamente avviare processi di reinternalizzazione dei servizi, in particolare quelli strategici. Ai 1531 dipendenti del Gruppo con contratti di lavoro non conformi ai protocolli convenuti, vanno riconosciuti gli stessi trattamenti contrattuali del resto dei dipendenti del Gruppo, regolati dai ccnl del perimetro Utilitalia” conclude la Federazione Cisl coinvolta nella vertenza.