Politica22 Maggio 2024 16:44

Sostenibilità ambientale sportiva, Barbaro da Nairobi: tema sta per trovare ampia considerazione normativa

“Il tema della sostenibilità in campo sportivo sta per trovare ampia considerazione normativa. Il Governo, dopo aver istituito per la prima volta una delega specifica all’interno del Ministero dell’Ambiente, ha avviato un confronto per giungere all’applicazione di criteri di sostenibilità tali che gli eventi sportivi abbiano una adeguata e certificata responsabilità ambientale. Lo sport, che intercetta i punti dell’Agenda 2030, ha dato spesso esempi virtuosi; si tratta ora di ordinarne i processi e questo Governo è intenzionato a farlo”. Lo ha dichiarato il Sottosegretario all’Ambiente e alla sicurezza energetica Claudio Barbaro, a margine della nona Conferenza globale dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) sull’efficienza energetica in corso di svolgimento a Nairobi durante un incontro bilaterale richiesto dal ministro dello Sport keniano, Ababu Namwamba per condividere il percorso che l’Italia sta portando avanti su questi temi. Barbaro ha aggiunto che “Tra le tante iniziative allo studio c’è quella di dotare ogni grande evento sportivo di un responsabile della sostenibilità, interlocutore unico e professionale in materia di impatto ambientale”.

“L'incontro ha anche evidenziato la possibilità di creare programmi di scambio, di ospitare eventi e di promuovere la diplomazia people-to-people”, ha spiegato il Ministro dello Sport del Kenya Ababu Nanwamba. Momento di forte orgoglio nazionale ieri sera quando, presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Nairobi Roberto Natali, sono stati insigniti del titolo di Cavalieri dell’Ordine della Stella d’Italia gli italiani distintisi nella propria attività in Kenya. Tra i neocavalieri, anche Claudio Berardelli: giunto in Kenya da giovane studente di scienze motorie, è oggi un punto di riferimento a livello mondiale per l’allenamento di podisti di successo, potendo annoverare nella propria scuderia numerosissimi corridori africani distintisi in competizioni olimpiche, mondiali e nelle più prestigiose maratone.