Energia9 Luglio 2024 13:55

Relazione Arera 2024, Besseghini: Oneri sistema ancora rilevanti, maggior tutela più conveniente del libero

Roma - “Quello dell’accettabilità sociale dello sviluppo infrastrutturale è un grande tema, che difficilmente potremo svolgere qui, ma di cui è bene sottolineare il rischio sistemico”. È uno dei passaggi del presidente di Arera Stefano Besseghini nel corso della presentazione della Relazione annuale dell’Authority. Nel lungo discorso, Besseghini ha toccato numerosi temi con la “recuperata centralità dell’area del Mediterraneo” e “l’intenso processo che ha portato a una profonda revisione del quadro normativo europeo, dapprima con riferimento al mercato del gas naturale e da ultimo, con la riforma del mercato elettrico”. E ancora: gli oneri generali di sistema “una voce rilevante negli ultimi 13 anni: abbiamo pagato circa 162 miliardi, dei quali circa 142 a copertura degli incentivi attualmente operativi per le rinnovabili. Malgrado nei prossimi 5 anni andranno incontro, a misure vigenti, ad una significativa riduzione, determineranno ancora un costo rilevante”, ha confermato il presidente di Arera. Che per il resto ha posto l’accento sulla fine del mercato tutelato dell’energia elettrica – dove la maggior tutela garantisce prezzi migliori del mercato libero - e la questione dei vulnerabili.

Presentazione Presidente_RA24

Sintesi_RA24