Energia28 Maggio 2024 11:49

Eurostat: La domanda di gas naturale Ue scende del 7,4% a 12,72 TJ nel 2023

La domanda di gas naturale nell'UE è in calo da 2 anni consecutivi. Dopo un calo annuo del 13,3% nel 2022, la domanda è diminuita di un altro 7,4% nel 2023, per un totale di 12,72 milioni di terajoule nel 2023. Ciò segna anche la domanda più bassa registrata dall’inizio della raccolta dei dati mensili cumulati nel 2008. Lo rileva Eurostat spiegando che questa riduzione è stata influenzata dalle misure delineate nel Regolamento (UE) 2022/1369 del Consiglio sulle misure coordinate di riduzione della domanda di gas , come parte del piano REPowerEU per porre fine alla dipendenza dell'UE dai combustibili fossili russi, nonché dalla crisi energetica in corso e l’aumento dei prezzi dell’energia.

Domanda interna di gas naturale nell'UE, 1990-2023, terajoule (potere calorifico lordo). Grafico. Vedi i collegamenti ai set di dati completi di seguito.

La maggior parte dei paesi dell’UE ha continuato a ridurre la propria domanda nel 2023

Nel 2023, i maggiori consumatori di gas naturale nell’UE hanno ridotto la loro domanda. La Germania ha registrato una domanda di 2,96 milioni di terajoule (-3,8% rispetto al 2022), l’Italia 2,35 milioni di terajoule (-10,0%) e la Francia 1,36 milioni di terajoule (-11,7%).

Domanda interna di gas naturale, 2022 e 2023, terajoule (Potere Calorifico Lordo). Grafico. Vedi il collegamento al set di dati completo di seguito.

Considerando tutti i paesi dell'UE, la domanda è diminuita in 21 paesi su 27, con aumenti registrati in Finlandia (+25,6%), Svezia (+11,1%), Polonia (+5,3%), Malta (+4,5%), Danimarca (+ 1,1%) e Croazia (+0,8%).