Viabilità3 Giugno 2024 15:48

Eurostat: in calo il commercio di biciclette nel 2023

Nel 2023, l’ UE ha esportato biciclette (sia elettriche che non elettriche) per un valore di 1,03 miliardi di euro, segnando un calo del 10% rispetto al 2022. Il valore delle importazioni è stato pari a 1,98 miliardi di euro, un calo del 21% rispetto al 2022. Così Eurostat. Che evidenzia come un ulteriore esame dei dati del 2023 mostra che l’UE ha esportato 293mila biciclette elettriche (-21% rispetto al 2022) e importato 867mila biciclette elettriche (-27%). Allo stesso tempo, l’Ue ha esportato 852mila biciclette non elettriche (-17% rispetto al 2022) e ne ha importate 3,5 milioni (-34%).

Nel 2023, la Svizzera è stata la principale destinazione delle esportazioni UE di biciclette non elettriche (30% di tutte le esportazioni verso i paesi extra UE, misurate in valore), seguita dal Regno Unito (20%) e dagli Stati Uniti (6%), ha proseguito Eurostat. Anche la Svizzera e il Regno Unito sono state le principali destinazioni delle esportazioni di biciclette elettriche (rispettivamente il 46% e il 26% del totale delle esportazioni extra-UE di biciclette elettriche), seguite da Stati Uniti (10%) e Norvegia (9%).

Nel 2023, le importazioni dell’UE di biciclette non elettriche provenivano principalmente da Taiwan (32% di tutte le importazioni dai paesi extra-UE, misurate in valore), Cambogia (28%), Cina e Bangladesh (entrambi 8%).
La maggior parte delle importazioni di biciclette elettriche nell’UE provenivano da Taiwan (59% del totale di tutte le importazioni extra-UE), seguito da Vietnam (16%), Svizzera (11%) e Cina (6%).