News12 Aprile 2023 11:24

Eolico e solare raggiungono la quota record del 12% dell’elettricità globale nel 2022. Il report Ember

Gli esperti prevedono che le emissioni del settore elettrico abbiano raggiunto il picco massimo

Eolico e il solare hanno raggiunto la quota record del 12% dell'elettricità globale nel 2022, rispetto al 10% del 2021, secondo un atteso rapporto lanciato oggi dal think tank energetico Ember. Il rapporto prevede che a partire dal 2023 l'eolico e il solare spingeranno il mondo verso una nuova era di diminuzione della produzione da fonti fossili e quindi di riduzione delle emissioni del settore energetico.

"In questo decennio decisivo per il clima, è l'inizio della fine dell'era fossile", ha dichiarato l'autrice principale, Małgorzata Wiatros-Motyka. "Stiamo entrando nell'era dell'energia pulita".

Il quarto Global Electricity Review annuale del think tank energetico Ember presenta i dati sull'elettricità del 2022 in 78 Paesi, che rappresentano il 93% della domanda globale di elettricità. I dati aperti e le analisi approfondite forniscono il primo quadro accurato della transizione elettrica globale nel 2022.

L'energia solare è stata la fonte di energia elettrica in più rapida crescita per il diciottesimo anno consecutivo, con un aumento del 24% rispetto all'anno precedente e una produzione di elettricità sufficiente ad alimentare tutto il Sudafrica. La generazione eolica è aumentata del 17% nel 2022, tanto da alimentare quasi tutto il Regno Unito.

I dati rivelano che oltre sessanta Paesi generano oggi più del 10% della loro elettricità da energia eolica e solare. Insieme, tutte le fonti di elettricità pulita (rinnovabili e nucleare) hanno raggiunto il 39% dell'elettricità globale, un nuovo record. Nonostante questi progressi, il carbone rimane la principale singola fonte di elettricità a livello mondiale, producendo il 36% dell'elettricità globale nel 2022. 

La crescita della generazione eolica e solare nel 2022 ha soddisfatto ben l'80% dell'aumento della domanda globale di elettricità. Nonostante la crisi globale del gas e i timori di un ritorno al carbone, è stato proprio l'aumento dell'eolico e del solare a limitare l'incremento della produzione di carbone (+1,1%). La produzione di energia elettrica da gas è diminuita di poco (-0,2%) nel 2022. Complessivamente, ciò significa che le emissioni del settore energetico sono aumentate dell'1,3% nel 2022, raggiungendo un massimo storico. 

Tuttavia, il rapporto prevede che l'anno scorso potrebbe essere stato il "picco" delle emissioni di elettricità e l'ultimo anno di crescita dell'energia fossile, con l'energia pulita che soddisferà tutta la crescita della domanda quest'anno. Di conseguenza, nel 2023 si registrerebbe un piccolo calo della produzione da fonti fossili (-0,3%), con diminuzioni più consistenti negli anni successivi con l'accelerazione della diffusione dell'energia eolica e solare.

Secondo i modelli dell'Agenzia Internazionale dell'Energia, il settore dell'elettricità deve passare dall'essere il settore con le emissioni più elevate ad essere il primo a raggiungere lo zero netto entro il 2040, al fine di raggiungere lo zero netto a livello economico entro il 2050. Ciò significa che l'eolico e il solare dovrebbero raggiungere il 41% dell'elettricità globale entro il 2030, rispetto al 12% del 2022. 

 

Il Senior electricity analyst di EMBER, Małgorzata Wiatros-Motyka, ha proseguito: "È tutto pronto per un'ascesa fulminante di eolico e solare. L'elettricità pulita rimodellerà l'economia globale, dai trasporti all'industria e oltre. Una nuova era di riduzione delle emissioni fossili significa che il carbone verrà eliminato e che la fine della crescita del gas è ormai vicina. Il cambiamento sta arrivando rapidamente. Tuttavia, tutto dipende dalle azioni intraprese ora da governi, imprese e cittadini per portare il mondo su un percorso di energia pulita al 2040".

IL REPORT

Key data table of global electricity generation in 2022 vs 2021

For the full dataset, including country-level and historic data, please see the Media Pack 

 

2022 2021 Year-on-year change
Share in the electricity mix, %

(Generation, terawatt hours)

Change in generation, terawatt hours

(as a percentage) 

Solar 4.5%

(1,284 TWh)

3.7%

(1,039 TWh)

+245 TWh

(+24%)

Wind 7.6%

(2,160 TWh)

6.6%

(1,848 TWh)

+312 TWh

(+17%)

Hydro 15%

(4,311 TWh)

15%

(4,238 TWh)

+73 TWh

(+1.7%)

Coal 36%

(10,186 TWh)

36%

(10,078 TWh)

+108 TWh

(+1.1%)

Gas 22%

(6,336 TWh)

23%

(6,348 TWh)

-12 TWh

(-0.2%)

Nuclear 9.2%

(2,611 TWh)

9.9%

(2,739 TWh)

-129 TWh

(-4.7%)

Bioenergy 2.4%

(672 TWh)

2.4%

(666 TWh)

+5.5 TWh

(+0.8%)

Electricity demand 28,510 TWh 27,816 TWh +694 TWh

(+2.5%)