News2 Luglio 2024 11:59

Cybersicurezza, Frattasi: serve coesione per dare credibilità a sistema paese, dare proiezione internazionale forte

Roma - "La cooperazione Internazionale è la più stretta dimostrazione del lavoro che stiamo svolgendo. Le misure 78 e 79 del piano di implementazione, che sono strettamente interrate e consequenziali e delineano proprio per tale ragione un percorso, attendono appunto di essere portate ad attuazione attraverso un'azione di efficace coordinamento tra il ministero e l'agenzia, per guidare con un meccanismo forte, un meccanismo equilibrato ma allo stesso tempo autorevole, questo processo a cui faccio riferimento".

Bruno Frattasi, Direttore Generale dell'Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN), in occasione della Conferenza Nazionale per la creazione di un ecosistema di cyber capacity building organizzata in Farnesina.

"Questo sia con l'aiuto dell'amministrazione che è qui al mio fianco, ma sia anche con l'aiuto e il supporto di tutti gli attori pubblici e privati che sono coinvolti in questo esercizio, evitando quindi sovrapposizioni, duplicazioni, ma allo stesso tempo creando le migliori condizioni per monitorare l'andamento dei singoli programmi, mantenere aggiornata la lista dei paesi di interesse strategico e proseguire con intelligente applicazione su questo che è davvero un intelligente applicazione su questo che è davvero un obiettivo fondamentale per il paese e per le nostre imprese.

Siamo chiamati a uno sforzo congiunto, tutti indistintamente, ognuno nell'ambito delle proprie capacità e nel rispetto delle relative competenze istituzionali. Questa coesione di azione è un elemento indispensabile e prioritario, senza il quale andrebbe a discapito della credibilità del sistema paese, che deve invece presentarsi unito con una chiara visione strategica alla base dei suoi interventi e una proiezione strategica che ne postula una proiezione internazionale autorevole e forte, anche nella dimensione cibernetica".