Energia23 Maggio 2024 14:55

Carburanti, Unem: ad aprile consumi in crescita del 3,9%

Ad aprile i consumi petroliferi italiani, con due giorni lavorativi in più, complessivamente sono cresciuti del 3,9% (+172.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2023, beneficiando di parte delle festività pasquali, cadute a cavallo tra i mesi di marzo ed aprile, e della crescita della mobilità. Salgono del 6,3% le vendite totali (+248.000 tonnellate), riflettendo un andamento positivo del turismo e dei servizi che hanno impattato, oltre che sulle vendite di benzina (+49.000 tonnellate) e di Gpl (+20.000 tonnellate), anche su quelle di gasolio (+94.000 tonnellate). Così Unem in una nota. 

 

I carburanti avio con un +17% superano i livelli pre-Covid, grazie ad una decisa ripresa dei flussi turistici. Rispetto al periodo pre-pandemico, la benzina evidenzia un progresso di quasi il 13%, mentre il gasolio un calo del 4%.

 

Quanto ai prezzi al consumo dei carburanti, ad aprile sono stati poco mossi, con la benzina che in media è stata pari a 1,906 euro/litro (+3 centesimi euro/litro rispetto a marzo), mentre il gasolio si è attestato a 1,800, invariato rispetto al mese precedente. Ciò, nonostante il perdurare delle tensioni geopolitiche internazionali che hanno spinto il Brent sopra i 90 dollari agli inizi di aprile (con una media mensile di circa 89). A livello di prezzo industriale (al netto delle tasse), sia la benzina che il gasolio sono risultati inferiori di circa 3 centesimi rispetto alla media dell’area euro.

 

Nel primo quadrimestre 2024, le vendite cumulate crescono del 2,9% verso il primo quadrimestre del 2023 nonostante l’azzeramento dei consumi di olio combustibile per la termoelettrica, che ha pesato sul totale con un calo di 269 mila tonnellate, e la continua contrazione dei prodotti per la petrolchimica (-13% rispetto allo stesso periodo del 2023). A sostenere la crescita sono stati i consumi per la mobilità stradale e il trasporto aereo, che insieme hanno superato di 650.000 tonnellate i volumi dello stesso periodo dell’anno precedente. Complessivamente, nel primo quadrimestre dell’anno benzina+gasolio presentano volumi superiori dell’1,8% rispetto al periodo pre-pandemico.