Viabilità23 Maggio 2024 12:18

Atlante si aggiudica il primo bando competitivo di Autostrade per l’Italia con oltre 90 punti di ricarica ultra-rapida 

Atlante, la società del Gruppo NHOA dedicata alla rete di ricarica rapida e ultra-rapida per veicoli elettrici si è aggiudicata il primo bando di gara in Italia per la progettazione, realizzazione e gestione di oltre 90 punti di ricarica ultra-rapida per veicoli elettrici (EV) di Autostrade per l’Italia (ASPI). 

I punti di ricarica saranno collocati in 8 aree di servizio sulle tratte autostradali di competenza di ASPI e saranno caratterizzate dall’esclusivo design a firma dello studio internazionale Bertone Design, nonché dalla presenza di pannelli solari e sistemi di accumulo d’energia. Questa aggiudicazione rappresenta una novità assoluta in Italia, dove Atlante è il primo operatore indipendente a installare le proprie stazioni di ricarica sulla rete autostradale ASPI, proseguendo la strada verso l’elettrificazione capillare dell’intera infrastruttura stradale italiana.

Le stazioni di ricarica di Atlante, dotate di punti di ricarica ultra-rapida sino a 400kW, consentiranno ai veicoli elettrici di ricaricare in pochi minuti e saranno distribuite in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale, in particolare nelle aree di servizio in Lombardia, Veneto, Toscana, Campania e Puglia.

Tutte le stazioni di Atlante saranno dotate di pannelli fotovoltaici a copertura della stazione di ricarica, abbinati a sistemi d’accumulo per una migliore gestione dell’energia solare prodotta in loco. Una decisione lungimirante che permette ad Atlante di continuare a fornire un’esperienza di ricarica ottimale, offrendo allo stesso tempo una ricarica alimentata al 100% da energia rinnovabile.

Le stazioni Atlante saranno riconoscibili grazie all’iconica pensilina ideata da Bertone Design e integreranno diverse soluzioni tecnologiche, tra le quali: un sistema di riconoscimento per la sosta abusiva dei veicoli a motore termico, illuminazione e segnaletica intelligenti, oltre a connessione wi-fi. Non mancheranno poi totem informativi multimediali e un sistema di videosorveglianza 24 ore su 24. 

"La nostra missione è quella di contribuire al raggiungimento della mobilità a zero emissioni in Italia, Francia, Spagna e Portogallo. Questa aggiudicazione rappresenta un ulteriore passo dopo gli 87 punti di ricarica rapida e ultra-rapida sulle autostrade francesi di VINCI Autoroutes, e consolida la posizione di Atlante come principale operatore indipendente del Sud Europa nello sviluppo e nella gestione di reti di ricarica rapida e ultra-rapida sulle infrastrutture autostradali”, ha commentato Stefano Terranova, CEO di Atlante.

“L’incremento delle stazioni di ricarica sulle autostrade italiane rappresenta una risposta concreta ai timori d’incompatibilità dell’elettrico con gli spostamenti a lungo raggio. Rendendo la ricarica semplice e ultra-rapida anche in autostrada, si semplifica la transizione verso la mobilità elettrica, contribuendo così a un futuro più sostenibile. Queste nuove stazioni ultra-rapide aumentano la presenza di Atlante nelle infrastrutture strategiche italiane, dai principali aeroporti, sino alle tangenziali e maggiori autostrade, permettendo così ai clienti di Atlante di poter ricaricare su tutto il territorio nazionale senza più preoccupazioni”, ha affermato Gabriele Tuccillo, CEO di Atlante Italia.

Le stazioni di ricarica Atlante saranno accessibili 24 ore su 24 anche alle persone con mobilità ridotta, dotate di terminali POS per il pagamento con carte bancarie, fruibili da tutti i veicoli elettrici e compatibili con ogni standard di ricarica e provider di servizi per la mobilità elettrica.